itenfres

FilmFreewayAperteLeIscrizioni2022.png

Le sezioni competitive del festival

Lungometraggi

La sezione Lungometraggi è il cuore pulsante delle opere in concorso per l'Ischia Film Award. La sezione include diversi linguaggi cinematografici (documentario, animazione, fiction) a condizione che le opere siano di durata superiore ai 50 minuti. Le opere possono essere sia inedite che edite, ma necessariamente presentate al pubblico dopo il 1 Gennaio 2021.

(nella foto: Mr.Motor del regista Amy Mi, vincitore dell'edizione 2021)

 

Cortometraggi

La sezione include diversi linguaggi cinematografici (documentario, animazione, fiction) a condizione che le opere siano di durata inferiore ai 50 minuti (inclusi i titoli di coda). Le opere possono essere sia inedite che edite, ma necessariamente presentate al pubblico dopo il 1 Gennaio 2021.

(nella foto: El slencio del rio di Francesca Canepa vincitrice del Mglior cortometraggio per l'edizione 2021)

Location negata

Da sempre il festival ha posto particolare attenzione a quelle opere che hanno evidenziato, attraverso il racconto filmico, un territorio particolarmente disastrato a tal punto da perderne l'identità culturale. Nella sezione Location negata partecipano quelle opere che raccontano il territorio violato dalle contraddizioni della civiltà e del progresso. Diritti e speranze dei popoli che li abitano calpestati dalla guerra o colpiti da calamità naturali. Una sezione aperta a tutti i linguaggi cinematografici e ad opere di ogni durata (lungometraggi e cortometraggi) che abbiano come tema la violazione di diritti umani e\o la mancata salvaguardia di paesaggi, beni architettonici, storici e identità culturali. Le opere possono essere sia inedite che edite, ma necessariamente presentate al pubblico dopo il 1 Gennaio 2021.

(nella foto: Admiral Tchumakov di Laurier Fourniau e Arnaud Alberola, vincitori del miglior film per la sezione Location Negata dell'edizione 2021)

Scenari campani

Un festival come il nostro non può dimenticare la location per noi più importante: la nostra regione, la Campania. Ecco perché dal 2017 Scenari Campani è stata teatro del meglio della produzione cinematografica regionale: corti, lunghi, documentari che raccontino il luogo in cui viviamo attraverso l'arte che amiamo. Dal 2018 la sezione è diventata competitiva. La sezione include diversi linguaggi cinematografici (documentario, animazione, fiction) a condizione che le opere siano di durata inferiore ai 50 minuti, che siano INEDITE in Italia e girate in territori riconoscibili (non studios o interni) della regione Campania o abbiano come location prevalente, territori campani.

(Nella foto: Le conseguenze dell'attore - Il piccolo Michele Esposito di Daniele Chiariello e Pierfrancesco Cantarella vincitori del miglior film per la sezione Scenari Campani dell'edizione 2021)

Associazione Art Movie & Music
Via Luigi Mazzella 51, Ischia, 80077 (NA)
Tel. 081 18166810


Copyright © Art Movie & Music 2018 Tutti i diritti riservati.

Sostenuto da: