Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

Lascia stare i santi

Italy, 2016

Trama

[Sinossi]
Un viaggio in Italia lungo un secolo nella devozione religiosa popolare. Santi antichi e più recenti, madonne bianche e nere, processioni devozionali…, sono espressioni di un bisogno di sacro in apparenza molto lontano da noi, ma che così lontano non è. Ancora oggi, specie nel Sud Italia, ma con “isole” anche al Nord, la fede popolare è un fatto concreto, che trova la massima espressione nel canto, nella musica. E i suoni proposti in questo film da Ambrogio Sparagna ne sono una chiara testimonianza. Il prezioso repertorio dell’Archivio Luce, composto di documentari e cinegiornali d’epoca, asseconda questo viaggio nel mondo della religione popolare, che Gianfranco Pannone, con sguardo laico, rimescola in un percorso emozionale tra passato e presente. Le immagini religiose di oggi assumono un posto di rilievo in quest’epoca che non sembra più anelare al sacro, ma di cui nel profondo tanta gente sente ancora il bisogno, in Veneto come in Sicilia, nel Lazio come in Puglia. E le voci di alcuni intellettuali sono lì a ricordarcelo: da Silone a Pasolini, da Rocco Scotellaro a Mario Soldati, fino a Gramsci

[Synopsis]
A journey through Italy across a century of popular religious devotion. Ancient and more recent saints, white and black Madonnas, devotional processions... are the expression of a need for the sacred that seems very distant from our way of being, but perhaps is not that distant at all. Today, especially in the South, but with some “isolated” locations in the North, popular faith is still a very real thing, which finds its finest expression in song and in music.

Scheda film

Regia Direction Gianfranco Pannone
Fotografia Cinematography Tarek Ben Abdallah
Montaggio Editing Angelo Musciagna
Interpreti Cast Sonia Bergamasco, Fabrizio Gifuni
Produzione Production Istituto Luce Cinecittà
Distribuzione Distribution Istituto Luce Cinecittà
Location Lazio, Puglia, Sicilia, Veneto
Lingua Language Italiano

 

In programmazione il 29 Giugno alle ore 22:40 al Carcere Borbonico (Castello Aragonese)

Info e contatti

Istituto Luce S.p.A
www.luce.it