Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

The project

Il saluto dei direttori artistici

Posted in About Us - The project

There are no translations available.

F come Film, Festival, Futuro

Mike e BorisPassato, presente e futuro. L’Ischia Film Festival compie 15 anni, l’età in cui si hanno ancora tutti i sogni ma anche quella in cui si comincia a crescere, in cui l’entusiasmo si unisce alla maturità. L’Ischia Film Festival non si può ne vuole nascondere, ha un grande passato, fatto di premi Oscar e grandi maestri, di esordienti scoperti al Castello e ora ai vertici, di migliaia di film proiettati e cen-tinaia di grandi ospiti. Una mission impossible divenuta realtà grazie a Michelangelo Messina, che non ha mai smesso di guardare al futuro, e di Enny Mazzella, anima organizzativa di quella che dobbiamo definire come una delle realtà festivaliere più interessanti in Italia e in Europa, l’unica dedicata alle location e capace di divenire centrale nella geografia cinematografica, perché l’IFF è esso stesso una location del grande cinema.
Il presente, lo avete tra le mani. Una scommessa nuova, incarnata dalla scelta di dare la direzione artistica a Boris Sollazzo, critico cinematografico e da anni collaboratore di grandi festival (da Ve-nezia a Locarno), insieme al fondatore Michelangelo Messina che quindi non lascia ma anzi rad-doppia, in un patto creativo e generazionale che invece di dividere, unisca. Per entrare nell’età adulta, per accettare le scommesse che il futuro impone a questo festival, si è deciso di mettere al timone anche chi, da 7 anni, ha capito, difeso e sostenuto la magia che per una settimana avvolge una location unica come il Castello Aragonese. Un’opera d’arte e di bellezza assoluta, ma anche una roccaforte, il Castello, proprio come il festival che non smetterà di ostinarsi a cercare le mera-viglie che solo il cinema sa dare, in tutte le sue forme. E appunto difenderle.
Perché è proprio la storia dell’Ischia Film Festival a insegnarci che per conquistare il futuro serve un passato straordinario e un presente coraggioso: ecco perché da quest’anno si allarga il concetto di location. Da quest’anno viene intesa non più solo come cinepaesaggio, ma anche come elemento narrativo determinate, come protagonista accanto agli attori (lo è, ad esempio, in Immortality un treno in cui per 150 minuti si svolge un meraviglioso piano sequenza). E la riflessione sulle location non riguarderà solo le opere d’arte e i registi, ma anche gli spettatori, cercando i nuovi luoghi, le nuove (piatta)forme della Settima Arte: dalla Rete alla serialità televisiva, come dimostra la nuova sezione Under the Sky. L’Ischia Film Festival vuole diventare grande e può farlo solo grazie al coraggio di tutti noi, lo stesso di Michelangelo ed Enny quando hanno iniziato quest’avventura, il medesimo di Boris quando è salito su questa nave per portarla a scoprire nuove terre, pardon location, inesplorate. Ed è il coraggio che hanno tutti coloro che ci credono: chi è in questo catalogo e voi, che lo state leggendo.
Buona fortuna: a noi, a voi, al cinema.

Michelangelo Messina e Boris Sollazzo
Direttori Artistici Ischia Film Festival

 

 

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

L'Ischia Film Festival

The Ischia Film Festival is a cinematographic international contest that takes place every year during the first week of July in the evocative location of the Aragonese Castle at Ischia. Designed in 2003 by the location manager Michelangelo Messina, within a few years the festival has become a meeting point for the international film industry, thanks to its focus on cinema locations.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

The Project

Posted in About Us - The project

Ischia Film Festival is the heart of the project “Cinema & Territory’’ created by Michelangelo Messina for the no-profit organization Association Art Movie & Music, whose purpose is to spread among a vast audience unedited audio-visual works that highlight the cultural identity of a place through the movie screening and locations.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Dicono di noi

Posted in About Us - The project

There are no translations available.

diconodinoi2 Maria Grazia Cucinotta monicelli Vittorio Storaro diconodinoi6

"Un festival dedicato alle location mi sembra un' ottima idea, perchè non si parla mai delle location nel racconto cinematografico e invece sono molto mportanti. Il luogo deve esser cercato, individuato e raccontato con una certa intelligenza e accuratezza". Mario Monicelli (Regista)

"E' importante che ci sia un festival cinematografico come quello di Ischia dedicato alle location dei film, che da la giusta visibilità ai luoghi". Sir Ken Adam (Premio Oscar)

"Credo che l'idea di Michelangelo Messina sia abbastanza importante per capire quanto certi aspetti del paesaggio, dell'urbanistica, dell'architettura, entrino a far parte di quella che è la storia di un film". Vittorio Storaro (Premio Oscar)

"Credo sia molto generoso da parte di questo festival dare spazio non solo al territorio dove si svolge, ma anche altre località raccontate nelle opere in cartellone". Maria Grazia Cucinotta (Produttrice e attrice)

"Un festival interessante, unico nel suo genere, in uno scenario meraviglioso e suggestivo" Alan Lee (Premio Oscar)

"Un festival dedicato alle location? Ci voleva un'iniziativa di questo tipo. Auguro a questo festival di crescere anno dopo anno fino a raggiungere la credibilità e l'importanza della Mostra del Cinema di Venezia". Carlo Rambaldi (Premio Oscar)

"I want to thank you for a wonderful festival in beautiful Ischia. Because of your enthusiasm, your warmth and passion the Ischia Film Festival has become a highly profiled and important festival, where people like me feel so welcome and where its all about champion the art of true filmmaking". Bille August (regista)

"Un festival originale in un luogo straordinario" Pupi Avati (regista)

"Ci sono festival cinematografici più importanti, ma l'Ischia Film Festival è certamente il festival cinematografico più bello del mondo" Silvio Orlando (attore)

“Trovo che sia una bellissima idea aver dedicato un festival alle Location per dare ai luoghi una dignità drammaturgica che non sia solo di sfondo” Leonardo Di Costanzo (documentarista)

“Un Festival interessante, piacevole ma soprattutto importante perché accentra l’attenzione sui luoghi del cinema. I luoghi del cinema spesso sono considerati solo dei semplici ambienti in cui i protagonisti si muovono, recitano e fanno delle azioni. Invece i luoghi sono importanti altrettanto quanto i personaggi e in molti casi determinano il senso del film.” Vittorio Giacci (critico cinematografico)

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Informativa ai sensi dell’Art. 9, C 2 e 3 del DL 8/8/13

Posted in About Us - The project

There are no translations available.

Secondo quanto disposto dall’Art. 9, Comma 2 e 3 del Decreto Legge 8 Agosto 2013, N. 91, convertito con Legge 7 Ottobre 2013 N. 112

l'associazione Art Movie e Music, realizzatrice dell'Ischia Film Festival pubblica le seguenti informazioni relative ai titolari di incarichi amministrativi e artistici di vertice e di incarichi dirigenziali a qualsiasi titolo conferiti, nonché di collaborazione e consulenza:

Direzione artistica conferita al Dir. Michelangelo Messina (curriculum vitae) con delibera dell'assemblea dell'anno 2002 mai revocata. Il direttore Messina per molte edizioni del festival non ha percepito alcun compenso per il lavoro svolto. Ogni anno, solo se il budget lo consente, l'associazione stabilisce per lui un compenso. Per l'annualità 2014 ha percepito la somma di €. 6.700,00 a fronte dell'emissione di regolare fattura. Per il 2015 ha ricevuto un compenso di  €. 8.200,00 a fronte dell'emissione di regolare fattura.Per il 2016 ha ricevuto un compenso di  €. 5.000,00 a fronte dell'emissione di regolare fattura.

Direzione organizzativa conferita alla Sig.ra Ernestina Mazzella (curriculum vitae). La Sig.ra Mazzella per molte edizioni del festival non ha percepito alcun compenso per il lavoro svolto. Ogni anno, solo se il budget lo consente, l'associazione stabilisce per lei un compenso. Per l'annualità 2014 ha ricevuto un compenso di €. 2.500,00 a fronte di prestazione occasionale di lavoro e al netto della ritenuta d'acconto prevista. non ha percepito compenso.  Per il 2015 e 2016 nonostante il confermato incarico non ha percepito compensi, scegliendo di collaborare volontariamente.

Altre collaborazioni del festival sono regolate da prestazioni occasionali di lavoro, per le quali viene versata ritenuta d'acconto all'atto del pagamento non superano mai i 30 giorni e sono relative a servizi di proiezione, hostess ed altri lavori che non hanno rilevanza artistica e dirigenziale.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com