Italian English
EP logo RGB IT  Logo regione   LogoDGC aficlogo
  • IFF online

    IFF online

    La diciottesima edizione dell'Ischia Film Festival, con formula "ibrida", in ottemperanza delle normative anti- covid, si terrà dal 27 giugno al 4 luglio 2020.   Per partecipare alla diciottesima edizione del festival (visione dei film in concorso, trailer, interviste etc.) visita la piattaforma digitale www.ischiafilmfestivalonline.it (visibile on line dal 18 giugno 2020)

    Attenzione! (per la stampa) Tutti i materiali attinenti all'edizione on line www.ischiafilmfestivalonline.it  (foto ospiti, cartelle stampa film, loghi etc.) sono scaricabili solo su questo sito nella sezione PRESS (pulsante) nel menu. 

    Vai al sito ischiafilmfestivalonline

  • CINEMA, ISCHIA FILM FESTIVAL PRIMO GRANDE EVENTO LIVE POST COVID

    CINEMA, ISCHIA FILM FESTIVAL PRIMO GRANDE EVENTO LIVE POST COVID

    La diciottesima edizione si svolgerà dal 27 giugno al 4 luglio con ospiti Marco D’Amore, Giampaolo Morelli, il cast dell’Amica Geniale, Francesco Di Leva, Lillo Petrolo, Nando Paone, Alessandro Roia, Susy Laude. Premio alla carriera a Sergio Rubini Selezionate 79 opere di cui 55 in concorso provenienti da 31 paesi del mondo

    Vai al sito ischiafilmfestivalonline

  • ISCHIA FILM FESTIVAL, NOVE LUNGOMETRAGGI IN GARA NEL PRIMO GRANDE EVENTO POST-COVID

    ISCHIA FILM FESTIVAL, NOVE LUNGOMETRAGGI IN GARA NEL PRIMO GRANDE EVENTO POST-COVID

    Film che raccontano Argentina, Iran, Turchia, Polonia, Bulgaria, Francia e Italia: la rassegna (27 giugno-4 luglio) propone otto serate all’aperto e un’ampia sezione online.

    Vai al sito ischiafilmfestivalonline

  • ISCHIA FILM FESTIVAL, IL CINEMA CHE DENUNCIA: SGUARDO SUL PIANETA NELLA SEZIONE “LOCATION NEGATA”

    ISCHIA FILM FESTIVAL, IL CINEMA CHE DENUNCIA: SGUARDO SUL PIANETA NELLA SEZIONE “LOCATION NEGATA”

    Sedici film in gara in una delle sezioni più attese della rassegna (27 giugno-4 luglio): un viaggio che tocca Amazzonia, Siria, Myanmar, Egitto, Sierra Leone e Italia

    Vai al sito ischiafilmfestivalonline

  • ISCHIA FILM FESTIVAL, DALL’IRAN ALLA COREA: IN VIAGGIO CON I CORTI E LE OPERE DI ANIMAZIONE IN CONCORSO

    ISCHIA FILM FESTIVAL, DALL’IRAN ALLA COREA: IN VIAGGIO CON I CORTI E LE OPERE DI ANIMAZIONE IN CONCORSO

    La diciottesima edizione si svolgerà dal 27 giugno al 4 luglio in versione ibrida tra eventi in presenza e in parte online

    Vai al sito ischiafilmfestivalonline

  • IFF 2020: ANNUNCIATE LE OPERE DELLA SEZIONE

    IFF 2020: ANNUNCIATE LE OPERE DELLA SEZIONE "SCENARI CAMPANI"

     Cinque anteprime italiane, di cui 3 mondiali, si contenderanno il premio per la sezione Scenari campani dell'Ischia Film Festival 2020.

    Vai al sito ischiafilmfestivalonline

Ospiti del festival

Dicono di noi

Pupi Avati

Pupi Avati

"Un festival unico in uno scenario straordinario"

 

Bille August (Premio Oscar)

Bille August (Premio Oscar)

 "Because of your enthusiasm, your warmth and passion the Ischia Film Festival has become a highly profiled and important festival, where people like me feel so welcome and where its all about champion the art of true filmmaking".

Vittorio Storaro (premio Oscar)

Vittorio Storaro (premio Oscar)

"Credo che l'idea di Michelangelo Messina sia abbastanza importante per capire quanto certi aspetti del paesaggio, dell'urbanistica, dell'architettura, entrino a far parte di quella che è la storia di un film".

Silvio Orlando

Silvio Orlando

"Ci sono festival cinematografici più importanti, ma l'Ischia Film Festival è certamente il festival cinematografico più bello del mondo" 

Maria Grazia Cucinotta

Maria Grazia Cucinotta

"Credo sia molto generoso da parte di questo festival dare spazio non solo al territorio dove si svolge, ma anche altre località raccontate nelle opere in cartellone".

John Turturro

John Turturro

“An interesting film festival in a straordinary location”

Partecipa

Gli eventi del festival

Concorso film IFF

Concorso film IFF

Come ogni anno agli inzi di gennaio inizia il concorso ....

Read more

Incontri di cinema

Incontri di cinema

Ogni sera nelle diverse sale di proiezioni gli ospiti del festival...

Read more

Mostra sul cinema

Mostra sul cinema

Ogni anno nell'ambito delle manifestazioni del festival si tiene...

Read more

Il Cineturismo

Il Cineturismo

Dal 2003 il festival ha ideato e promosso il Cineturismo in Italia....

Read more

  • Il fondatore e direttore artistico
    "Un festival unico in una location straordinaria"
    Nato nel 2003 dal mio progetto "Cinema & territorio", l'Ischia Film Festival si è particolarmente distinto nel panorama dei festival internazionali, non solo per la folta partecipazione di artisti e opere che vi hanno preso parte in questi anni, ma sopratutto per la sua particolare identità: "raccontare attraverso l'audiovisivo, la diversificazione culturale dei territori".... read more
    Firmaweb

     

     
     
      
Festival

Voci dal festival

La notte delle donne

L'attrice australiana Radha Mitchell, le donne di Castel Volturno di Edoardo De Angelis, la francese Gwendolyn Gourvenec. Una serata tutta al femminile al Castello Aragonese

18 La notte delle donne22Mercoledì 3 luglio sarà ricordato nella storia dell'Ischia Film Festival 2019 come il giorno delle donne, tutte straordinarie e protagoniste di storie emozionanti. A partire dall'ospite a sorpresa Radha Mitchell, che vanta in carriera un ruolo da protagonista per Woody Allen in Melinda & Melinda e tanti altri successi internazionali. L'attrice australiana ha accompagnato Celeste, film presente nel concorso internazionale, di cui è assoluta prima donna, e le è stato consegnato il premio speciale Diva & Donna.

“Sono molto contenta di essere in questo luogo straordinario con un film a cui tengo molto, la storia di una donna che è alla ricerca di se stessa, un ruolo molto bello in cui mi sono immersa completamente”.

Come ha fatto anche Pina Turco, straordinaria protagonista di Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis, presente al festival con il suo cast di donne eccezionali, completata da Cristina Donadio e Marina Confalone, vincitrice del David di Donatello per questo film. Un film che parla di nascita e rinascita e ricco di sentimenti. “Sono stato allevato da tre donne, le conosco, eppure ancora non le capisco, ma quando scrivo di una donna mi è naturale raccontarle”. Marina Confalone sottolinea che “è un film pieno d'amore, ispirato da un territorio, Castel Volturno, da cui Edoardo non si riesce a separare, e dalla protagonista che va inseguendo la libertà. E io gli sono molto grata, perché mi ha guidato in un personaggio orribile e ricchissimo”. “Vorrei curiosare dentro Edoardo per sapere quanti altri personaggi femminili ha dentro. Ho detestato la mamma di Maria sin dall'inizio, ma sia interpretandola che rivedendola mi sono accorta che ho provato misericordia per lei, perché non ha più niente da sentire. D'altronde il nostro mestiere è anche scavare nei nostri demoni”. “Edoardo ha un rispetto particolare per i personaggi femminili” ha aggiunto Pina Turco “li rispetta per il loro essere donne, ma prima di tutto per il loro essere umane. E in questo momento storico è interessante riflettere su questi due aspetti e fonderli”.

Donne speciali,18 La notte delle donne come Gwendolyn Gourvenec, attrice francese che ne Il viaggio di Yao ha avuto un ruolo particolare .“Mi hanno chiamata sul set quando il montaggio era già concluso, per interpretare una scena che volevano aggiungere all’inizio del film”. Una circostanza unica nel suo genere, secondo l’attrice che spende anche belle parole sull'Italia e il nostro cinema. “Sono innamorata dell’Italia, il vostro paese è incredibile così come il cinema italiano. Mi piacerebbe molto lavorare con registi e produttori italiani”.

Altro beato tra le donne della serata è stato Pippo Mezzapesa con il suo “Il Bene mio”, film che racconta di un “paesino immaginario, abbandonato dalla sua comunità in seguito a un terremoto e dell’unico uomo che vi rimane resistente”, Elia, interpretato da un magistrale Sergio Rubini. “Una storia tremendamente attuale di un paese senza memoria e sull’idea che non possa esserci futuro senza la conservazione della stessa” ha raccontato  Mezzapesa che,  sul significato del titolo del film, ha invece spiegato: “Il bene mio è il bene spirituale, quello che siamo stati. Ho preso spunto dall’omonima canzone d’amore, diventata poi colonna sonora del film- di un cantatore di Foggia, Matteo Salvatore. Mi è sembrato giusto dare quindi questo nome al mio lungometraggio che in fondo parla della fine di un amore”.

La diciassettesima edizione dell’Ischia Film Festival si terrà dal 29 giugno al 6 luglio 2019, realizzato con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale Cinema, della Regione Campania, del Comune d’Ischia, e con il sostegno di Campari, BPER Banca, Artisti 7607 e Mini.

Stampa Email

#ischiafilmfestival Instagram

Depliant Sponsor IFF 2020

Contatti

  • Associazione Art Movie & Music
    Via Luigi Mazzella 51, Ischia, 80077 (NA)
    Tel. 081 18166810
Sostenitori

Partner

campari logo red CMYK

 

 

 

 

 

Sponsor

Direzione Generale Cinema

Direzione Generale Cinema

Il Festival sin dal 2003 è sostenuto con il contributo ai festival dalla Direzione Generale Cinema.

Regione Campania

Regione Campania

La Regione Campania mediante il sostegno ai festival cinematografici campani è partner dell'iniziativa.

  • campari logo red CMYK

     

     

     

     

     

    Sponsor

  • Direzione Generale Cinema

    Direzione Generale Cinema

    Il Festival sin dal 2003 è sostenuto con il contributo ai festival dalla Direzione Generale Cinema.

  • Regione Campania

    Regione Campania

    La Regione Campania mediante il sostegno ai festival cinematografici campani è partner dell'iniziativa.

    Copyright © Art Movie & Music 2018 Tutti i diritti riservati.